Malattie tromboemboliche, disponibile in Italia primo biosimilare dell'enoxaparina

icon1

Malattie tromboemboliche, disponibile in Italia primo biosimilare dell'enoxaparina

  Malattie tromboemboliche

È da oggi disponibile anche nel nostro paese il primo biosimilare dell'enoxaparina sodica, principio attivo utilizzato nel trattamento di numerose malattie tromboemboliche.

È da oggi disponibile anche nel nostro paese il primo biosimilare dell'enoxaparina sodica, principio attivo utilizzato nel trattamento di numerose malattie tromboemboliche. Ad annunciarlo è Techdow Pharma, leader mondiale nella produzione di eparine e prima Big Pharma cinese ad entrare nel mercato italiano ed europeo, sottolineando come in Italia la spesa per l'enoxaparina sodica si attesta attualmente sui 250 milioni di euro annui e la disponibilità del primo biosimilare che, a parità di efficacia e sicurezza rispetto all'originator, ha un costo inferiore del 26%, contribuirà a ridurla.

La sovrapponibilità in termini di qualità, sicurezza ed efficacia del biosimilare, rispetto al farmaco originator, è stata dimostrata dagli studi preclinici e clinici previsti dal rigoroso iter di approvazione richiesto dall'Agenzia europea dei medicinali (Ema). Il prodotto, inoltre, è già commercializzato in altri paesi europei quali Inghilterra e Germania, dove non sono al momento emerse problematiche legate ad eventi avversi.