Sclerosi multipla, autorizzato in Europa farmaco per migliorare la deambulazione

icon1

Sclerosi multipla, autorizzato in Europa farmaco per migliorare la deambulazione

  farmaco sclerosi multipla autorizzazione europea

Rilasciata dalla Commissione europea l'autorizzazione all'immissione in commercio di fampridina SR in compresse a rilascio prolungato, per migliorare la deambulazione nelle persone con sclerosi multipla (SM).

Rilasciata dalla Commissione europea l'autorizzazione all'immissione in commercio di fampridina SR in compresse a rilascio prolungato, per migliorare la deambulazione nelle persone con sclerosi multipla (SM). L'approvazione è stata emessa in base ai risultati dello studio clinico di fase III Enhance, che confermano i benefici clinicamente significativi e la sicurezza a lungo termine di fampridina nei pazienti con SM recidivante e progressiva. Il farmaco può essere, comunque, utilizzato in monoterapia o in associazione ad altre terapie standard, inclusi i trattamenti immunomodulanti. 

La ridotta funzionalità deambulatoria è uno dei problemi più comuni associati alla malattia, registrata dall'80% circa delle persone con SM che accusa difficoltà nel camminare compromettendo la loro indipendenza, limitando la loro capacità lavorativa e influenzando negativamente la qualità di vita. Bloccando i canali del potassio sulla superficie delle fibre nervose fampridina riduce la dispersione della corrente ionica attraverso questi canali, migliorando in tal modo le funzioni neurologiche.

Secondo il neurologo Jeremy Hobart, della Plymouth University Peninsula, i risultati dello studio Enhance forniscono ulteriori prove dell'efficacia di fampridina con miglioramento clinicamente significativo della capacità di deambulare e di altri aspetti più generali della qualità della vita dei pazienti.